Filtra per
Questi sono i risultati per il tag "nuclear"
Walter Tosto SpA ha appena ricevuto la conferma del rinnovo da parte del comitato ASME, dei certificati N ed NPT per la costruzione di componenti per impianti nucleari secondo la Sezione III del Codice ASME. Il Survey è stato effettuato all’interno degli stabilimenti Walter Tosto lo scorso Ottobre.
l’Italia è tra i primi paesi al mondo nel campo della ricerca sulla fusione nucleare. Negli ultimi tre anni, le imprese italiane si sono aggiudicate contratti per oltre 900 milioni di euro, circa il 60% del valore delle commesse europee per la produzione della componentistica ad alta tecnologia relativa al progetto internazionale di ricerca sulla fusione Iter, coordinato per l'Italia da ENEA. (Fonte: Repubblica.it).
Il 29 e 30 settembre, nell’ambito del Technical Coordination Meeting (TCM) organizzato dall’ENEA, circa cinquanta delegati provenienti da diversi paesi europei e dal Giappone si riuniranno a Genova per discutere gli avanzamenti del progetto JT-60SA.
Si è concluso ieri il corso di quattro giornate dedicato alla Cultura della Sicurezza Nucleare, organizzato in collaborazione con l’agenzia formativa Nexus per il personale della Walter Tosto. Durante il corso, il docente Len Luccardi ha raccontato, a titolo di esempio, la storia vera dei martelli acquistati dal Pentagono, arrivati a costare 600 $ ognuno: “The myth of the 600$ golden hammer”. Alla fine della giornata, i partecipanti hanno ricevuto un martello ricordo.
12 Gennaio 2017. Siamo a Naka, in Giappone, per celebrare l’avvio delle operazioni di assemblaggio del sistema magnetico del reattore sperimentale per la fusione nucleare JT-60SA. Il sistema superconduttore rappresenta il cuore del reattore del progetto di ricerca Broader Approach, l’accordo tra Europa e Giappone finalizzato ad una più rapida esecuzione del programma di ricerca mondiale sulla fusione nucleare. Le aziende italiane, supervisionate e coordinate da ENEA, hanno fornito un contributo significativo nella realizzazione dei componenti ad elevato livello tecnologico per il progetto. La Walter Tosto ha prodotto le casse di contenimento delle bobine che costituiranno il sistema magnetico superconduttore. Le altre realtà italiane sono ASG Superconductors, che ha realizzato 9 delle 18 bobine previste dal progetto, Ocem Energy Technology, Poseico…
Si è appena concluso l’audit per il rinnovo di una importante certificazione di qualità che abilita la Walter Tosto alla fabbricazione di componenti nucleari in accordo alle regole ASME (American Society of Mechanical Engineers). Per 4 giorni i delegati ASME hanno svolto le ordinarie ispezioni presso gli stabilimenti di Chieti e Ortona, che si sono concluse con la comunicazione odierna dell’attesissimo esito finale positivo. “Non è stata rilevata alcuna non conformità dalle nostre verifiche, fatto che accade raramente in questo settore” ha spiegato il Team Leader ASME che ha rivolto i suoi complimenti allo staff della Walter Tosto per il programma di assicurazione della qualità, nonché per l’ottima gestione dei processi produttivi, della documentazione e soprattutto per l’elevato know-how del personale in materia…
Walter Tosto SpA ha acquisito significative conoscenze e competenze grazie all'acquisizione della Bosco Industrie Meccaniche SpA negli anni '60, nello specifico per la fornitura di apparecchiature critiche.Le attività della Walter Tosto nel campo nucleare, sono state portate avanti fino al 1987, periodo in cui il referendum sul nucleare in Italia fermò il piano per l'energia nucleare. Nonostante ciò, Walter Tosto ha continuato a collaborare con organizzazioni di ricerca come l'INFN (Istituto Nazionale Fisica Nucleare) di Assergi (AQ) e con la Princeton University per il Dark Side Project. Il Dark side project è un programma di esperimenti basati su rilevatori innovativi con lo scopo di incrementare il livello di sensibilità nella rilevazione della materia oscura.  Grazie a queste collaborazioni, nel 1997, Walter Tosto ha preso…
"Il Sole 24 Ore", 31 Maggio 2015