Genova
Italia

Il 29 e 30 settembre, nell’ambito del Technical Coordination Meeting (TCM) organizzato dall’ENEA, circa cinquanta delegati provenienti da diversi paesi europei e dal Giappone si riuniranno a Genova per discutere gli avanzamenti del progetto JT-60SA.

JT-60SA è un reattore sperimentale a Fusione in corso di realizzazione a Naka, in Giappone, e rappresenta uno dei progetti di ricerca sulla Fusione Nucleare controllata, previsto dal “Broader Approach”, un programma di collaborazione scientifica tra Europa e Giappone. Nell’ambito del “Broader Approach”, l’Italia si è impegnata a fornire attraverso l’ENEA, oltre ad altri componenti, diciotto magneti superconduttori che costituiscono il sistema magnetico toroidale di JT-60SA. 

La Walter Tosto SpA,  incaricata da ENEA per la fornitura dei diciotto componenti (casings),  è stata invitata a prendere parte alla conferenza stampa, alla quale parteciperanno il Presidente Walter Tosto insieme a parte della divisione Iter dell’azienda. Saranno inoltre presenti il commissario di Enea, Prof. Federico Testa ed il Viceministro dell'Economia, Enrico Morando.

Nove dei casings realizzati dalla Walter Tosto sono in consegna alla ASG Superconductors SpA, mentre i restanti nove andranno in consegna alla società francese ALSTOM. Entrambe le aziende hanno l’incarico di produrre le bobine da inserire nelle relative casse. Dopo aver superato tutti i collaudi previsti, i componenti verranno spediti in Giappone per l’assemblaggio insieme agli altri componenti del JT-60SA.

  28/09/2015