La Walter Tosto SpA, incaricata da ENEA, ha realizzato nei propri stabilimenti di Chieti 18 (+2 di scorta) casse di contenimento delle bobine del magnete toroidale della macchina Tokamak JT-60 SA (Toroidal Field coil), un progetto sperimentale a supporto del più importante programma sulla fusione nucleare, ITER.

Si tratta di un progetto molto speciale, perché contribuirà, insieme agli altri programmi di ricerca sulla fusione, a preparare l’energia del futuro che verrà utilizzata e perfezionata dalle nuove generazioni.

Da gennaio 2017 il Tokamak è in fase di assemblaggio a Naka, in Giappone, e lo scorso 30 Agosto la Walter Tosto ha consegnato l’ultima delle 20 casse di contenimento. Completato con 10 mesi di anticipo rispetto alla scadenza prevista dal contratto, si è trattato di un lavoro particolarmente complesso che rappresenta pertanto un ottimo traguardo raggiunto. Il conseguimento di questo risultato è stato possibile grazie anche alla sinergia e alla collaborazione con i rispettivi staff di ENEA, Fusion 4 Energy, General Electric e ASG Superconductors. A tal proposito, ringraziamo tutte le persone coinvolte nel progetto per la professionalità e disponibilità dimostrata e facciamo un grande in bocca al lupo all’ Istituto di ricerca giapponese QST (National Institute for Quantum and Radiological Science and Technology) che ha il compito di provvedere al completamento dell’assemblaggio e all’avvio del Tokamak JT-60 SA. 

  08/09/2017