R&D
L'innovazione è di fondamentale importanza per lo sviluppo e la crescita dell'azienda. Walter Tosto SpA supporta da anni diverse attività di ricerca ed è attualmente coinvolta nella partecipazione ad un progetto supervisionato dall'API (American Association Petroleum) sulle proprietà dei metalli nell'area welding; ha inoltre preso parte al progetto ITER di Fusion for Energy nell'ambito della fusione nucleare.
R&D
Walter Tosto SpA crede fermamente nell'importanza della ricerca e dell'innovazione per la crescita e lo sviluppo aziendale. Negli ultimi 10 anni infatti, gli investimenti in Ricerca & Sviluppo hanno totalizzato una considerevole percentuale all'interno del piano di investimento totale dell'azienda, quantificabile in oltre 25 milioni di €. 

Nel 1997 la società ha preso parte al progetto denominato Borexino, un esperimento internazionale per l'osservazione dei neutrini solari, effettuato nel laboratorio nazionale di ricerca del Gran Sasso d'Italia. 

Dal 2008 l'azienda supporta insieme ad altri noti sponsors come Bechtel, Bohler, Chevron, Doosan, ETC / Air Liquide, Fluor, Honeywell, IHI, Kobelco, Shell, Total e Valero (per citarne alcuni), un importante progetto di ricerca nell’ ambito delle proprietà dei metalli sotto le linee guida dell’American Petroleum Institute (API). 

Nel 2010 è stato organizzato il primo Master in "Pressure Process Equipment: Design and Manufacturing", in collaborazione con l'Università dell'Aquila e l'Italian Welding Institute (IIS). La seconda edizione si è tenuta nel 2012 con la partecipazione di 20 studenti, 12 dei quali sono entrati a far parte dello staff aziendale.
   
L'azienda fa attualmente parte, attraverso il consorzio europeo AMW (Ansaldo Nucleare S.p.A, Mangiarotti S.p.A e Walter Tosto S.p.A) del progetto ITER di Fusion for Energy, un progetto di R&D nell'ambito della fusione nucleare che ha assunto rilevanza mondiale. Al consorzio è stato affidato il compito di realizzare sette settori della Camera da Vuoto (Vacuum Vessel).